Giovedì, 01 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Importuna figlia e picchia carabiniere
ACRI (CS)

Importuna figlia e
picchia carabiniere

Si è recato a casa della figlia 18enne, studentessa con la pretesa di parlare con lei nonostante la giovane lo abbia denunciato nel 2001 per atti persecutori per i quali è stato condannato nel 2013. Inutile il diniego, la ragazza ha quindi chiamato i carabinieri che sono prontamente intervenuti e lo hanno arrestato anche perché ha opposto resistenza. E’ successo ad Acri. In manette Giorgio Pellicorio, 44 anni,  disoccupato, con precedenti per  stalking e resistenza a p.u., avvisato orale. I carabinieri lo hanno fermato, mentre si allontanava dalla casa della filgia che non vive con lui. Pellicorio ha subito cominciato ad inveire contro di loro e mentre veniva condotto in caserma nell’auto di servizio ha minacciato e aggredito il capoequipaggio che trasportato subito presso l’ospedale di Acri è stato giudicato guaribile presso ospedale acri in gg. 10 per escoriazioni braccio. L’uomo è stato portato nella caserma di Rende e rinchiuso in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook