Domenica, 23 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Falsi braccianti truffa all'Inps
SIBARI (CS)

Falsi braccianti
truffa all'Inps

guardia di finanza, sibari, truffa, Calabria, Archivio

E’ di circa 450.000 euro (tra indennità di disoccupazione, sussidi di maternità, assegni familiari, indennità di malattia illegittimamente erogati e contributi Inps dovuti e non versati) l’ammontare della truffa  perpetrata ai danni dell’Inps e scoperta dai finanzieri della Compagnia di Rossano, al termine di un’articolata e complessa attività investigativa a tutela delle uscite del bilancio dello Stato. L’indagine delle Fiamme Gialle, coordinata dalla Procura della Repubblica  presso il Tribunale di Castrovillari, ha consentito di appurare il modus operandi posto in essere, per consentire  la percezione delle indennità previdenziali ed assistenziali non spettanti e non dovute. In particolare, attraverso la predisposizione di falsi contratti di fitto/comodato di terreni, è stata documentata  all’INPS una rilevante disponibilità di fondi agricoli idonei a giustificare, con riferimento al periodo 2010-2013, l’assunzione di operai agricoli a tempo determinato, per circa 6.000 giornate lavorative." A tale scopo- secondo gli investigatori- sono stati  predisposti fraudolentemente tutti i documenti necessari per legittimare l’impiego della manodopera in agricoltura. Inoltre, gli accertamenti condotti hanno consentito di appurare che non sono stati versati  nelle casse dello Stato i relativi contributi previdenziali Inps quantificati in circa € 50.000,00.   Nel complesso, sono 132 i soggetti denunciati per truffa all’Autorità Giudiziaria. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook