Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Sbarco migranti cresce fronte NO
CORIGLIANO (CS)

Sbarco migranti
cresce fronte NO

 Si amplia il fronte del no allo sbarco della nave petroliera con 100 migranti previsto per domani a Corigliano. Anche il consigliere regionale della CDL si oppone: “I principi dell'accoglienza e della solidarietà, seppur prioritari nel tessuto sociale e civile della Calabria e della Sibaritide, non possono essere prevaricanti rispetto alle già rare occasioni di sviluppo e crescita di cui può godere questo territorio. È questa - dichiara Graziano - una situazione paradossale che mette in evidenza le discrasie organizzative dell'apparato dello Stato. Nella condivisibile azione di assistenza ai migranti e a quanti fuggono da realtà sociali difficili non si può non tenere in considerazione delle difficoltà dei territori e delle loro possibilità di sviluppo. Che specie in questa area del Meridione sono diventate una chimera. Non penso, infatti, che l'attracco di Corigliano sia l'unico possibile per questa nave di migranti. Servirebbe un atto di buon senso. Soprattutto da parte di chi gestisce la fase logistica e organizzativa. A maggior ragione se si considera che nel Porto della Sibaritide è programmato già da tempo l'arrivo di una nave da crociera e che sempre nella stessa darsena, nonostante tutto, continua a rimanere parcheggiata il mercantile Ezadeen che nello scorso gennaio trasportò a Corigliano un altro carico di migranti. Non siamo razzisti - ribadisce con forza il Segretario questore del Consiglio regionale - vogliamo solo che la rete solidale italiana consideri e sia compatibile con le aspirazioni di crescita e sviluppo dei territori, come il turismo per la Calabria. Anche se, spesso, abbiamo la fondata paura che ci vogliano far diventare una pattumiera sociale”.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook