Sabato, 16 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Incendio abitazione salvato anziano
FIRMO (CS)

Incendio abitazione
salvato anziano

anziano, firmo, incendio, Calabria, Archivio

Fiamme e fumo nel cuore del centro storico. Sarebbe stato un cortocircuito a scatenare il rogo che ha devastato un’abitazione nelle vicinanze della chiesa matrice di “Santa Maria Assunta in cielo”.  Momenti di panico hanno vissuto i residenti di via Petrarca e via Ariosto,  allarmati dal fumo proveniente dalla casa di un pensionato di 78 anni, da qualche tempo ritornato a vivere in paese. Le cause che hanno provocato l’incendio sembrano essere state le cattive condizioni dell’impianto elettrico, forse talmente fatiscente ed obsoleto da non reggere neanche la portata di una stufa elettrica. Almeno sembra questa l’ipotesi più accreditata che ha provocato il rogo. L’anziano che vive da solo ed ha evidenti problemi di deambulazione, probabilmente, non ha avvertito l’odore acre del fumo o il propagarsi dell’incendio perché addormentato. Sta di fatto che, in poco tempo, le fiamme si sono espanse all’interno dei vani dell’immobile, forse, producendo esalazioni tali da stordire l’anziano. Se non ci fosse stato l’intervenuto un vicino di casa, le conseguenze per  il pensionato sarebbero potute essere molto più gravi. Una volta allontano l’uomo dall’abitazione, i vicini hanno fatto scattare le operazioni di assistenza.  Il pensionato, immediatamente soccorso dall’equipe medica del 118 del Capt di Lungro, è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Castrovillari. Le condizioni dell’uomo, per quanto si è potuto apprendere dalle dichiarazioni delle persone accorse sul luogo dell’incendio, non dovrebbero destare preoccupazioni. Sul posto, per domare le fiamme sono intervenuti i vigili del fuoco di Castrovillari ed i carabinieri della stazione di Lungro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook