Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
PRAIA A MARE

Caso Marlane, tutti assolti

    Una raffica di assoluzioni chiude il processo istruito dalla Procura di Paola per far luce sulla morte per tumore di un centinaio di lavoratori determinata – secondo l’ipotesi di accusa – dalla inalazione dei vapori emessi durante la lavorazione dei tessuti prodotti dallo stabilimento Marlane di Praia a Mare. I pm Maria Camodeca e Linda Gambassi nella loro requisitoria avevano chiesto la condanna più alta, 10 anni, per l’ex sindaco di Praia a Mare, Carlo Lomonaco, imputato in qualità di ex responsabile del reparto tintoria. Per Pietro Marzotto l’accusa aveva chiesto invece a 6 anni di reclusione e la condanna anche di Silvano Storer, ex amministratore delegato del gruppo (5 anni); Jean De Jaegher (5 anni); Lorenzo Bosetti, ex sindaco di Valdagno (Vicenza) e consigliere delegato e vicepresidente della Lanerossi (5 anni); Vincenzo Benincasa (8 anni); Salvatore Cristallino (3 anni); Giuseppe Ferrari (4 anni e sei mesi); Lamberto Priori (7 anni e sei mesi); Ernesto Antonio Favrin (5 anni); e Attilio Rausse (3 anni e sei mesi). L’assoluzione era stata chiesta, invece, per Ivo Comegna per non aver commesso il fatto. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X