Lunedì, 04 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Intimidazioni comune inchiesta a DDA
AMANTEA

Intimidazioni comune
inchiesta a DDA

Gli atti intimidatori nei confronti degli amministratori comunali di Amantea, buste con minacce e proiettili nei confronti del sindaco Sabatino, del vicesindaco Morelli dell’asessore Tempo e del consigliere Chillelli, saranno indagati dalla procura distrettuale antimafia di Catanzaro. Il fascicolo è infatti passato dalla procura di Paola alla DDA. Segno che sulla matrice gli inquirenti seguono una pista ben precisa che muove nell’alveo della criminalità organizzata. I sinistri avvertimenti hanno scosso la cittadina nepetina, immediata e forte la risposta istituzionale come si è visto nel consiglio comunale aperto di sabato scorso al Campus Temesa, accanto agli amministratori il ministro Lanzetta, il prefetto, i rappresentanti delle forze dell’ordine, deputati, senatori, consiglieri regionali. Ma ovviamente la solidarietà non basta, bisogna capire chi e perché ha indirizzato le minacce di morte ad una amministrazione insediata da pochi mesi. D’altronde Amantea,  più volte ha dovuto fare i conti con i tentativi di infiltrazione e condizionamenti mafiosi. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook