Venerdì, 03 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Premio Castello D'oro madrina la Cucinotta
BELVEDERE MARITTIMO (CS)

Premio Castello D'oro
madrina la Cucinotta

belvedere, castello d'oro, cucinotta, Calabria, Archivio
foto gazzetta del sud

“Dedico questo premio a tutte le donne, contro ogni violenza e sopruso che alcune di loro subiscono” queste le parole dell'affascinante Maria Grazia Cucinotta madrina della I edizione del Premio nazionale “Castello d'Oro” di Belvedere Marittimo. Ieri sera, la diva ha ricevuto il Premio alla carriera: Se non fossi nata nel Sudspiega durante l'intervista condotta dal direttore artistico Francesco Occhiuzzi non ce l'avrei mai fatta. Grazie al Sud, a questo paradiso del mondo, ho raggiunto dei traguardi insperati nella mia carriera. Senza il Sud non sarei qui stasera”. Un grande successo, ieri sera, per il debutto della manifestazione patrocinata dall'Amministrazione comunale di Belvedere Marittimo, in particolare dall'Assessorato al Turismo e a cura del direttore artistico, Francesco Occhiuzzi. “Vogliamo rendere omaggio al cinema made in Calabria – spiega dal palco del Castello d'Oro Occhiuzzi – e alla storia di un patrimonio storico come il Castello di Belvedere”. Il Premio Sezione Cinema, dunque, è stato assegnato al film “La moglie del Sarto”, protagonista la bella Maria Grazia Cucinotta. Pellicola recentemente uscita nelle sale italiane e girata lungo la costa tirrenica del cosentino. A ricevere il riconoscimento il regista calabrese Massimo Scaglione.  Un vero e proprio talk-show, condotto da Francesco Occhiuzzi che ha ripercorso la storia del Castello di Belvedere Marittimo. Grazie ai racconti dello storico Imma Laino e alle suggestive performance in costume degli attori dell'associazione “San Giorgio e il Drago”. Sul palco il duello fatale che rese “Signore delle terre di Belvedere” Ferdinando D'Aragona. Musica, video, la sfilata di abiti d'epoca hanno animato il racconto tra verità e leggenda. Tra i premiati anche il giornalista Sandro Donato Grosso uno dei volti di punta di Sky Sport. Attualmente su Sky, racconta la MotoGp come inviato ai box seguendo tutti i gran premi. Per la sezione Arte – Moda e Creatività è stata consegnato un riconoscimento al Maestro Orafo Gerardo Sacco. Sul palco, hanno sfilato le sue preziose creazioni ispirate alla Magna Grecia. Per la sezione giornalismo è stato premiato il direttore di TeleEuropa Network Attilio Sabato. Il Premio Castello d'Oro ha previsto anche la sezione Spot Tv aggiudicato all'attore Antonio Fulfaro celebre per la sua partecipazione alla pellicola di Antonio Albanese “Qualunquemente”. Per la sezione Sport il Premio Castello d'Oro è stato consegnato al campione del mondo di pesca sportiva Antonello Salvi. “Castello D'Oro premia le eccellenze dellla nostra terra – spiega l'assessore al Turismo del comune di Belvedere Marittimo Francesca Impieri – grazie all'impegno di una squadra di giovani professionisti abbiamo realizzato un evento culturale di altissima qualità”. “In realtà, il vero protagonista è il nostro Castello – spiega il Sindaco Enrico Granata – questo Premio sarà un evento che porteremo avanti per valorizzare questo patrimonio storico”.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook