Domenica, 08 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
BONIFATI (CS)

Blitz M5S a depuratore
impianto efficiente

Tutto si può immaginare, in Calabria tranne di fare un tour nei depuratori. La situazione è ben nota. Troppi gli impianti obsoleti, malfunzionanti o  incompleti, tanti quelli sottoposti a sequestro per anomalie e irregolarità. L’inquinamento del mare, ahinoi,  è una costante che accompagna le estati calabresi. Ma per fortuna ci sono anche delle eccezioni,  comuni che rispettano le regole, e quindi possono aprire gli impianti a visitatori e turisti. E’ il caso di Bonifati sul tirreno cosentino. Qui il depuratore colletta quasi al 100% i reflui fognari, come dice il sindaco Mollo “I liquami vengono conferiti al 95% all’impianto di depurazione di ultima generazione. L’acqua non viene immessa in mare in zona di battiglia, ma a distanza di 1,6 km dalla costa alla profondità di 30 mt. Il restante 5% fa capo a case sparse  e piccole frazioni  periferiche il cui smaltimento è a loro carico’.  Tra i visitatori  a sorpresa  anche l’europarlamentare calabrese dei 5 Stelle, Laura Ferrara. Sta facendo dei blitz negli impianti della regione. Dopo Gallico, eccola a Bonifati. Ma qui per fortuna trova un impianto efficiente. ‘La situazione calabrese sul fronte depurazione – dice – è tragica. Eppure ci sono tanti fondi europei che non vengono utilizzati nonostante siamo da morzo sotto infrazione’. Già i fondi europei, quelli che a Bonifati sono stati utilizzati, al meglio, è il caso di dire,  per la realizzazione del depuratore, esempio virtuoso di project financing. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook