Venerdì, 07 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio SS 106 killer sindaci: basta!
JONIO COSENTINO

SS 106 killer
sindaci: basta!

anas, incidente mortale, sindaci jonio, ss 106, Calabria, Archivio

Un fronte comune dei Sindaci dello Jonio per chiedere al Governo centrale di fare pressione su Anas Spa affinché programmi l’avvio dei lavori per la realizzazione del Megalotto numero otto della Statale 106. Siamo stanchi di assistere, inermi, alle stragi provocate da questa strada maledetta che continua a mietere vittime innocenti. Quale occasione migliore, quella offerta dai lavori in corso sulla bretella stradale Sibari-Autostrada A3 e quelli in procinto di essere messi in cantiere sulla Roseto-Sibari, per dare impulso anche all’opera di riqualificazione del tratto Sibari-Mandatoriccio. L’Area urbana Corigliano-Rossano e con essa l’intero comprensorio della Sibaritide non possono più rimanere ferme al palo a causa di una vergognosa carenza di infrastrutture viarie, che non solo penalizza l’economia di uno dei territori più floridi e ricchi della Calabria, ma che, purtroppo, rimane una delle principali cause delle tragedie che quotidianamente si consumano sulle nostre strade. È quanto sostiene, con forza, il Primo cittadino Giuseppe Antoniotti che, all’indomani dei due incidenti mortali consumatisi lungo la statale della morte e nei quali hanno perso la vita, a distanza di poche ore, un operaio di Rossano e una donna dell’alto Jonio, nei prossimi giorni, e comunque prima della fine dell’estate, si farà promotore di convocare una conferenza dei Sindaci dei comuni della Sibaritide, della costa e dell’entroterra, per confrontarsi e pianificare insieme le azioni necessarie per fare pressioni sul Governo e su Anas Spa.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook