Lunedì, 16 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Allarme pescocoltura concorrenza sleale e prezzi in calo
SIBARITIDE

Allarme pescocoltura
concorrenza sleale
e prezzi in calo

Agricoltura e pesco-coltura, la Sibaritide è in ginocchio. A causa della crisi di domanda, ma anche per la concorrenza internazionale. Servono interventi urgenti per dare ossigeno alle centinaia di imprese che operano nel settore. A farsi interprete e portavoce delle istanze e delle esigenze di sopravvivenza stessa dell’economia di questa vasta ed importante area della provincia di Cosenza è stato, nei giorni scorsi, il senatore socialista Enrico Buemi che ha rivolto un’interrogazione ad hoc al Ministro dell’Agricoltura Martina, sollecitato dall’assessore provinciale di Cosenza, Leonardo Trento. Centinaia di aziende, cooperative, piccole e medie, che danno lavoro a migliaia di persone rischiano seriamente la chiusura e ciò perché il mercato delle vendite anche quest’anno conferma un trend molto negativo. Relativamente alle vendite riferite alla campagna in corso  si registrano i seguenti dati riguardanti la pesco-coltura: il prezzo al kg di prodotto, al lordo del costo di condizionamento e trasporto, varia da 0,85 € a 0.55 € a secondo della categoria e del confezionamento. La riduzione del prezzo di vendita rispetto alla precedente campagna è del 35-40% e con una riduzione delle quantità prodotte rispetto alla precedente campagna pari al 10%. Il costo di condizionamento e trasporto – da detrarre dai prezzi di vendita – incide per 0,35/0,40 euro/Kg. Si registra, inoltre, un calo dei consumi rispetto al 2013 di almeno il 20 - 25%.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook