Mercoledì, 08 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Falsi braccianti penalizzati i veri bloccate erogazioni
AGRICOLTURA

Falsi braccianti
penalizzati i veri
bloccate erogazioni

falsi braccianti, inps, uil cosenza, Calabria, Archivio

"Un fenomeno fraudolento, come quello dei cd. “Falsi braccianti" deve essere sottoposto all’accertamento giudiziario delle responsabilità soggettive, come non può che essere combattuto e condannato dalla politica e dalle forze sociali. Ciò nonostante, tale fenomeno, non può diventare - sul versante amministrativo - una indistinta rappresaglia da parte della pubblica amministrazione verso centinaia e centinaia di veri operai agricoli che hanno svolto e svolgono lavori di evidente natura agricola. Gli uffici della pubblica amministrazione competenti, hanno il dovere di accertare, correggere e garantire, sulla base di regolamenti esistenti e procedure amministrative celeri, responsabilità, inadempienze, e tutele sia nei confronti della parte datoriale, ma soprattutto nei confronti di braccianti agricoli veri o che come tali sono stati utilizzati". E' quanto chiede la UIL di Cosenza. "Quello che sta succedendo su alcuni territori della provincia lascia a dir poco perplessi quanti, come il sindacato, si pongono quotidianamente l’obiettivo di garantire diritti e tutele alle fasce economicamente più deboli della popolazione. Centinaia di nuclei familiari del versante ionico cosentino, infatti, in queste settimane stanno vivendo forti disagi a causa della mancata erogazione, da parte dell’Inps, delle prestazioni di sostegno al reddito in agricoltura, nonostante ci sia stata regolarmente la prestazione lavorativa. La UIL e la UILA di Cosenza, considerando la questione di evidente interesse sociale e dichiarandosi immediatamente disponibili ad incontri istituzionali, rivolgono un accorato appello al Direttore Provinciale dell’Inps affinchè, con uno sforzo collettivo delle strutture amministrative dell’Istituto e nell’ambito delle regole codificate (es. circ. Inps 126 e protocolli sottoscritti in altre province), si possa giungere in tempi rapidi all’erogazione delle indennità ai veri lavoratori agricoli aventi diritto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook