Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio I Contratti di Sviluppo in Calabria e in Sicilia
1,4 MLD DI EURO

I Contratti di Sviluppo
in Calabria e in Sicilia

 

In Calabria – Due dei 24 contratti di sviluppo per 1,4 miliardi di euro, su cui è stata posta ieri la firma a Palazzo Chigi, riguardano progetti da realizzare in Calabria.  A San Nicola Arcella (Cosenza) sarà realizzato uno dei tre alberghi  (ad opera di Ro.Ma. Immobiliare) per un totale di investimenti  pari a 33 milioni di euro (le altre due strutture sorgeranno a Maratea (Potenza).In tutto saranno impiegati 108 nuovi addetti.  A Belvedere Spinello (Crotone) saranno investiti 13 milioni di euro per la realizzazione di un impianto di produzione del Grippo Oleario Portaro. Saranno impiegati 44 nuovi addetti per lo stoccaggio e l’imbottigliamento di olio d’oliva.
In Calabria e in Puglia, inoltre saranno investiti 15 milioni per il potenziamento e l’evoluzione della rete Vodafone. 
In Sicilia – Tre progetti riguardano programmi di investimento da realizzare in Sicilia, sotto la regia di Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.  Nello stabilimento di Catania, STMicroelectronics, la società che produce dispositivi a semiconduttore su substrato di silicio, realizzerà un progetto di ricerca e sviluppo in collaborazione con il Cnr, per potenziare la capacità produttiva dell’impianto. Il programma prevede un investimento di 45 milioni di euro (l’agevolazione prevista è di 29 milioni). Il progetto stima ricadute sul piano occupazionale per 3.935 addetti.
Ad Acireale, Item, invece, realizzerà investimenti per 48 milioni di euro (l’agevolazione a fondo perduto è di 24 mln), per ristrutturare il complesso turistico «La Perla Jonica», che sarà trasformato in una struttura alberghiera e congressuale a 4 Stelle; a gestirla sarà il Gruppo Hilton. Il progetto dovrebbe impiegare 240 addetti.
Anche la Sicilia rientra nella rosa delle quattro regioni del Mezzogiorno (le altre sono la Campania, la Calabria e la Puglia) dove Telecom Italia attuerà il programma di investimenti da 71 milioni di euro per la realizzare infrastrutture in fibra ottica. Il contratto di sviluppo consentirà il mantenimento degli attuali livelli occupazionali.

In Calabria – Due dei 24 contratti di sviluppo per 1,4 miliardi di euro, su cui è stata posta ieri la firma a Palazzo Chigi, riguardano progetti da realizzare in Calabria.  A San Nicola Arcella (Cosenza) sarà realizzato uno dei tre alberghi  (ad opera di Ro.Ma. Immobiliare) per un totale di investimenti  pari a 33 milioni di euro (le altre due strutture sorgeranno a Maratea (Potenza). In tutto saranno impiegati 108 nuovi addetti.  A Belvedere Spinello (Crotone) saranno investiti 13 milioni di euro per la realizzazione di un impianto di produzione del Grippo Oleario Portaro. Saranno impiegati 44 nuovi addetti per lo stoccaggio e l’imbottigliamento di olio d’oliva. In Calabria e in Puglia, inoltre saranno investiti 15 milioni per il potenziamento e l’evoluzione della rete Vodafone.

 

 In Sicilia – Tre progetti riguardano programmi di investimento da realizzare in Sicilia, sotto la regia di Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.  Nello stabilimento di Catania, STMicroelectronics, la società che produce dispositivi a semiconduttore su substrato di silicio, realizzerà un progetto di ricerca e sviluppo in collaborazione con il Cnr, per potenziare la capacità produttiva dell’impianto. Il programma prevede un investimento di 45 milioni di euro (l’agevolazione prevista è di 29 milioni). Il progetto stima ricadute sul piano occupazionale per 3.935 addetti.Ad Acireale, Item, invece, realizzerà investimenti per 48 milioni di euro (l’agevolazione a fondo perduto è di 24 mln), per ristrutturare il complesso turistico «La Perla Jonica», che sarà trasformato in una struttura alberghiera e congressuale a 4 Stelle; a gestirla sarà il Gruppo Hilton. Il progetto dovrebbe impiegare 240 addetti.

Anche la Sicilia rientra nella rosa delle quattro regioni del Mezzogiorno (le altre sono la Campania, la Calabria e la Puglia) dove Telecom Italia attuerà il programma di investimenti da 71 milioni di euro per la realizzare infrastrutture in fibra ottica. Il contratto di sviluppo consentirà il mantenimento degli attuali livelli occupazionali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook