Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Trematerra ci riprova e boccia rottamazione
ACRI (CS)

Trematerra ci riprova
e boccia rottamazione

“Avevo una Mercedes e in molti mi consigliavano di rottamarla perché vecchia, ma con quell’auto ho fatto ben 500 mila chilometri. Poi ho comprato la macchina nuova, sempre una Mercedes, ma con questa ho avuto problemi tant’è che più volte sono dovuto andare dal meccanico”. Risponde cosi, con un aneddoto, Gino Trematerra, europarlamentare uscente dell’UDC e di nuovo in lizza, a quanti parlano di rottamazione e lo fa aprendo la campagna elettorale nella sua città, Acri, con a fianco i vertici provinciali dell’UDC e il figlio Michele, assessore regionale all’agricoltura. I suoi 74 anni non gli pesano affatto, come non lo condizionano, anche se prova un filo d’amarezza, le accuse, partite proprio dalla sua città, sul presunto assenteismo nel parlamento europeo. Lui è deciso, determinato a tornare a Bruxelles, ma soprattutto a dimostrare che l’UDC è ancora vitale. Sul ruolo dell’europarlamentare dice “Si può fare molto per l’Italia e il mezzogiorno, ma occorre una maggiore sinergia tra tutti gli europarlamentari italiani e non divisioni di appartenenza”. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook