Martedì, 05 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Rapina aggravata romena in manette
COSENZA

Rapina aggravata
romena in manette

cosenza, rapina, romena, Cosenza, Calabria, Archivio
foto gazzetta del sud

Nel pomeriggio di oggi, i Carabinieri della Stazione di Cosenza hanno eseguito, su disposizione della Procura della Repubblica di Cosenza, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Mihaela Lacatus, rumena, 27 anni.L'accusa per la giovane romena è di rapina aggravata.. Le indagini, avviate nel mese di marzo di quest’anno, hanno  permesso di scoprire l’ennesimo episodio di una lunga serie di rapine perpetrate ai danni di uomini, da parte di  ragazze di nazionalità romena. Gli uomini dell'Arma  hanno ricostruito quanto accaduto. La vittima,  un 53enne cosentino  è stato fermato  in Piazza Europa,  da una donna che  gli ha chiesto di  essere accompagnata in ospedale per un malore. L’uomo, avrebbe fatto salire sull'auto  la giovane rumena,  ma in prossimità dell’Ospedale, quest'ultima avrebbe detto al suo accompagnatore  di sentirsi meglio, chiedendo di essere portata presso il centro commerciale di Zumpano. Giunti a destinazione, la donna, ha acquistato una bevanda alcolica e l'ha offerta  alla vittima. L'uomo   dopo alcuni sorsi ha  perdendo di lucidità. Il 53enne è stato derubato del portafoglio con all’interno duecento euro, la giovane si è dileguata.L'uomo consapevole dell’accaduto ha cercato di raggiungere il Pronto Soccorso,  ma ha imboccato la direzione opposta e, dopo qualche chilometro, ha perso i sensi schiantandosi contro un muro.  Soccorso dai Carabinieri, che lo stavano cercando a  seguito della denuncia di scomparsa da parte dei  familiari. Nell’immediatezza e per tre giorni lo stesso non è riuscito  a spiegarsi dell’accaduto. Solo i successivi accertamenti dei Carabinieri hanno permesso di fare piena luce sulla vicenda. Le indagini sono state coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Cosenza, Dott. Antonio Cestone, diretti dal Procuratore Capo, Cons. Dario Granieri. La donna, al termine delle formalità di rito, è stata tradotta presso la casa circondariale di Castrovillari. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook