Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Carni infette al mattatoio 16 denunce
AIETA (CS)

Carni infette
al mattatoio
16 denunce

Sequestrato dai  finanzieri della tenenza di Scalea al termine di una serie di controlli nel comune di Aieta un mattatoio  riconducibile ad una società operante nel commercio all’ingrosso di carni fresche. L’indagine, avviata nel 2012, ha accertato diversi reati a danno della salute pubblica e dell’ambiente e ha portato alla denuncia di  16 persone alla procura della repubblica di Paola per commercio di sostanze alimentari nocive. Secondo gli inquirenti presso il mattatoio della cittadina tirrenica erano stati macellati bovini affetti da brucellosi o leucosi e le carni ottenute destinate al mercato alimentare. Inoltre, i residui derivanti dal processo di macellazione degli animali venivano raccolti in una vasca la cui costruzione non era mai stata autorizzata dagli organi competenti e con una capienza insufficiente a contenere tutti i liquami prodotti con la lavorazione. liquami, da considerare a tutti gli effetti rifiuti pericolosi, che venivano fatti confluire liberamente nei terreni circostanti.Sequestrato dai  finanzieri della tenenza di Scalea al termine di una serie di controlli nel comune di Aieta un mattatoio  riconducibile ad una società operante nel commercio all’ingrosso di carni fresche. L’indagine, avviata nel 2012, ha accertato diversi reati a danno della salute pubblica e dell’ambiente e ha portato alla denuncia di  16 persone alla procura della repubblica di Paola per commercio di sostanze alimentari nocive. Secondo gli inquirenti presso il mattatoio della cittadina tirrenica erano stati macellati bovini affetti da brucellosi o leucosi e le carni ottenute destinate al mercato alimentare. Inoltre, i residui derivanti dal processo di macellazione degli animali venivano raccolti in una vasca la cui costruzione non era mai stata autorizzata dagli organi competenti e con una capienza insufficiente a contenere tutti i liquami prodotti con la lavorazione. liquami, da considerare a tutti gli effetti rifiuti pericolosi, che venivano fatti confluire liberamente nei terreni circostanti.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook