Mercoledì, 29 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Alta finanza e faccendieri sospetti
CATANZARO

Alta finanza e
faccendieri sospetti

provincia catanzaro, Catanzaro, Calabria, Archivio

  Ci sono anche un fondo nero in Lussemburgo e un faccendiere romano tra le mille pieghe dell’inchiesta sulle presunte irregolarità in un contratto di finanza derivata sottoscritto dalla Provincia nel 2007. Il pm Domenico Guarascio, infatti, sta valutando il ruolo svolto dal faccendiere nella gestione del denaro accantonato su un conto corrente estero. Secondo la Procura, mister X aveva accesso a quel conto corrente e ora gli inquirenti attendono gli esiti delle rogatorie per analizzare i movimenti di centinaia di migliaia di euro. Il faccendiere romano è stato individuato nel corso delle indagini condotte dalla Guardia di Finanza, sfociate in ben due informative depositate alla Procura. Il contratto di finanza derivata è stato siglato con la Dresdner Kleinwort Investment Bank di Londra. E già alcuni mesi fa, proprio per venire a capo di eventuali profili di rilevanza penale, il pm Guarascio ha disposto rogatorie internazionali che hanno portato persino in Liechtenstein: obiettivo della delega agli investigatori è stato individuare i soggetti facenti capo ad una società, con sede nel minuscolo Principato, che avrebbero incassato una commissione di 750mila euro per la stipula del derivato. Proprio su questa presunta commissione illegittima sono accesi i riflettori della Magistratura.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook