Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Massacrò convivente in stazione Amantea finisce in manette
PAOLA (CS)

Massacrò convivente
in stazione Amantea
finisce in manette

aggressione, commissariato ps, paola, rumeno, stazione amantea, Calabria, Archivio

E’ stato tradito dagli oggetti che aveva nascosto e che cercava di recuperare prima di lasciare la Calabria e l’Italia,  Vasile Mugurel Ferari, il rumeno di 36 anni, ricercato dalla notte di  Capodanno dopo aver picchiato selvaggiamente nella stazione di Amantea la convivente bulgara 35enne. I poliziotti del commissariato di Paola da giorni erano sulle sue tracce e lo hanno bloccato prima che espatriasse. La donna era stata salvata dal tempestivo intervento di tre giovani del luogo che aspettavano il treno per andare alla festa in piazza del Capodanno a Paola. I giovani hanno bloccato il romeno e poi portato con la bulgara. Appena giunti a Paola l’hanno consegnata agli operatori del 118 precedentemente allertati. La donna è ancora ricoverata in gravi condizioni. Per l’uomo si sono aperte le porte del carcere poliziotti hanno sorpreso Ferari prima che scappasse nel suo paese d'origine. Un intervento tempestivo che è servito ad assicurare alla giustizia l'indagato. La donna, vittima del pestaggio, è ancora in condizioni critiche e i medici hanno diagnosticato un aggravamento con prognosi di 40 giorni, 10 in più, rispetto alle indicazioni iniziali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook