Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Una storia di lunghe vessazioni dietro il tentato omicidio
DINAMI

Una storia di lunghe
vessazioni dietro il
tentato omicidio

dinami, tentato omicidio, Catanzaro, Calabria, Archivio

Continuano a rimanere stazionarie le condizioni del giovane di 26 anni, ferito gravemente con un coltello a opera di Giuseppe Crupi, un pensionato di Dinami il quale è stato tratto in arresto e dovrà rispondere del reato di tentato omicidio. Il giovane ferito è V. I., 26 anni, residente a Dinami, commerciante il quale si trova ricoverato alla clinica “Villa Sant’Anna” di Catanzaro con prognosi riservata. Il suo aggressore comparirà domani davanti al Gip, Gabriella Lupoli, la quale provvederà all’in - terrogatorio e all’eventuale convalida dell’arresto. I Carabinieri della stazione di Dinami e della Compagnia di Serra San Bruno hanno proceduto a individuare e interrogare eventuali testimoni e pare siano vicini a pervenire all’identificazione di tutti i giovani coinvolti nella vicenda. Secondo una prima ricostruzione, effettuata dai Carabinieri, l’uomo sarebbe stato provocato da alcuni giovani del luogo, che lo avrebbero dileggiato e infastidito, facendolo oggetto di scherno e danneggiando il portone d’ingresso della sua abitazione mediante il lancio di alcuni mattoni. Non era la prima volta che accadeva. Già due volte, in precedenza, Crupi aveva segnalato ai Carabinieri di essere infastidito da alcuni giovani, senza alcun apparente motivo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook