Mercoledì, 23 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
BRACCONAGGIO

Caccia illegale
nel cosentino
due denunciati

cardellini, corpo forestale, cosenza, san sosti, sequestro, verbicaro, Calabria, Archivio

Proseguono i controlli antibracconaggio del Corpo Forestale dello Stato.  Un uomo di S.Sosti  è stato sorpreso dal personale del locale Comando Stazione mentre esercitava attività venatoria all’interno dell’area protetta in località “Gadursello” del comune di Mottafollone (cs) . L’uomo che aveva anche esploso alcuni colpi di arma da fuoco, alla vista del personale Forestale ha cercato di occultare il fucile e le cartucce ma è stato sorpreso è denunciato all’autorità giudiziaria per introduzione di armi e attività venatoria all’interno dell’area protetta. Il fucile e  il munizionamento sono stati inoltre posti sotto sequestro. Altra operazione è stata effettuata dal personale del Comando Stazione di Grisolia che ha denunciato un uomo di Verbicaro  per il reato di  uccellagione effettuato con un richiamo vivo. L’uomo è stato sorpreso mentre praticava tale attività in località “Acqua del Bagno” nel Comune di Verbicaro, zona “2” del Parco, con l’ausilio di un richiamo vivo (Fringillide – Cardellino) che in seguito al sequestro è stato prontamente rimesso in libertà nella zona in cui è stato operato il sequestro. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook