Mercoledì, 15 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Impianti risalita ko a rischio stagione
LORICA

Impianti risalita ko
a rischio stagione

In quale altra parte del mondo a fronte di un innevamento naturale di 5 mesi, di un paesaggio da favola, lascerebbero gli impianti di risalità bloccati? Probabilmente in nessuno. Succede invece in Calabria. Lorica, una delle perle del turismo montano, centro silano tra i più conosciuti al mondo, con strutture di eccellenza,  rischia di scomparire dalle offerte turistiche invernali perché i suoi impianti, una delle maggiori attrazioni, sono fermi dal febbraio 2013 per scadenza della ‘vita tecnica’ e né prima né dopo sono stati presi provvedimenti. Gli operatori sono scoraggiati, fanno quello che possono inventandosi alternative, ma il problema resta. La CGIL di Cosenza ha proposto alla regione di mettere in funzione gli impianti della Pagliara, chiusa per fallimento, 8uno dei soci era la provincia di Cosenza da qui un appello anche a Mario Oliverio) e affidarne la gestione all’ARSSAC che ha le giuste professionalità. Ma va fatto subito, prima di compromettere la stagione invernale. “Una  vicenda che ha dell'incredibile, afferma la CGIL, considerando che Lorica ha un innevamento naturale per cinque mesi all’anno e che l’affluenza turistica è in crescita di circa il 25 per cento all'anno sia a Lorica sia a Camigliatello. Proprio Camigliatello rischia di essere congestionata a causa del fermo della struttura di Lorica”. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook