Domenica, 05 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Aggredito funzionario l'ira del sindaco colpa anche del TAR
CASSANO ALLO JONIO (CS)

Aggredito funzionario
l'ira del sindaco
colpa anche del TAR

Grave aggressione ai danni dell’architetto Nicola Bruno, funzionario del comune di Cassano allo Jonio. Come denuncia il sindaco, Gianni Papasso, due persone, Francesco e Pierluigi Martucci, hanno letteralmente occupato alcuni Uffici comunali, rivolgendo  contumelie  ed urlando  parole di minaccia e  di offesa gravissima  nei confronti del funzionario. Ma non solo. L’architetto, come afferma il sindaco, è stato aggredito fisicamente da Francesco Martucci e dal figlio Salvatore, in Via Cimitero. Episodi scaturiti dalla regolamentazione dell’area cimiteriale e che hanno investito direttamente anche il primo cittadino minacciato pesantemente. Ma il sindaco punta l’indice anche contro il TAR. “L’ episodio consumato oggi ai danni dell’Arch. Bruno, afferma Papasso, sicuramente dovrà gravare sulla coscienza  dei giudici del TAR Calabria, che hanno emesso un’ordinanza abnorme e priva di ogni connotato tecnico- giuridico che aveva sospeso l’azione dell’Amministrazione Comunale, ritirando la sospensiva con altra ordinanza, a distanza di poco tempo. Devo amaramente constatare che i Sindaci sono sempre più soli, nel mentre si sforzano di far rispettare le leggi e di garantire i principi universali di eguaglianza e legalità sui territori. Devo anche, purtroppo, pensare che forse, incalza Papasso,  hanno ragione quanti, attraverso varie istanze politiche, propongono l’abolizione dei TAR,  per  non frenare le iniziative dei Sindaci,  che lavorano per la tutela degli interessi generali e per il bene comune”.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook