Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Mormanno ricomincia "paese cantiere aperto"
POST TERREMOTO

Mormanno ricomincia
"paese cantiere aperto"

"Mormanno oggi è un cantiere aperto" Mimmo Pappaterra, presidente del Parco del Pollino che abita nel centro del cosentino, racconta cosa è cambiato nella sua vita, in quella della sua famiglia e dei suoi concittadini da quel 26 ottobre dello scorso anno quando la terra ha tremato più forte e la paura come la conta dei danni ha dato un volto ad una parola abusata quale emergenza. “ Convivere ed accettare questo dramma non è facile”- afferma Pappaterra. Nel paese incastonato tra le montagne i mesi trascorsi hanno cementato l'orgoglio di gente che ha alzato la voce, si è costituita in comitati, ha chiesto a Roma di non essere considerata di serie B. Qui è tornato spesso anche in condizioni meteo avverse il capo della protezione civile, Franco Gabrielli, constatando la civiltà di una popolazione che si è rimboccata le maniche e che aveva voglia di ricominciare. “ Oggi c'è la consapevolezza che ce la possimao fare”- aggiunge Pappaterra “la gente è tornata a vivere in paese” “Infine ci sono quei 15 milioni di euro stanziati dal governo nella legge finanziaria che ha fatto rientrare dalla porta principale questo sisma dandogli la stessa dignità di altri in Italia. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook