Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Linguaggio Segni protocollo intesa
PARCO SILA

Linguaggio Segni
protocollo intesa

disabili, parco, sila, uditivi, Calabria, Archivio
foto gazzetta del sud

Un protocollo d’intesa tra il Parco Nazionale della Sila e la sezione regionale calabrese dell’Ente Nazionale Sordi è stato sottoscritto  a Cosenza, presso l’Ufficio Territoriale per la Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato. Presente il consigliere regionale, Salvatore Magarò, il documento del protocollo d’intesa è stato sottoscritto dal Presidente dell’Ente Parco, Sonia Ferrari, e da Antonio Mirijiello, Presidente della sezione regionale dell’Ente Nazionale Sordi. Al centro dell’accordo – come ha detto il Presidente, Sonia Ferrari – è stato collocato l’impegno per realizzare sinergie finalizzate a rendere i luoghi di visita e le strutture del Parco silano accessibili anche a persone con disabilità uditive. Il presidente regionale dell’Ente Nazionale Sordi, Antonio Mirijiello, alla luce dell’accordo raggiunto, ha subito chiesto al Presidente, Sonia Ferrari, che ne ha condiviso l’idea, d’impegnarsi insieme nel promuovere per la prossima primavera, presso il centro di accoglienza “Cupone” di Camigliatello Silano, un grande raduno aperto alle cinquemila persone calabresi con disabilità uditive per delle visite nei luoghi più caratteristici del Parco accompagnati dalle guide e dai traduttori. Proposta  accolta anche dal consigliere regionale, che ha sottoscritto l’accordo, Salvatore Magarò, il quale ha apprezzato la  collaborazione tra il Parco della Sila e l’Ente Nazionale Sordi, ricordando che il Consiglio Regionale della Calabria, su sua proposta, ha esaminato, approvandola all’unanimità, una proposta di legge nazionale di riconoscimento della Lingua Italiana dei Segni (Lis); poi c’è l’accordo raggiunto Mirijiello – Magarò per la battaglia intrapresa per il riconoscimento del principio di riconducibilità, con l’obiettivo di riconoscere alle persone audiolese il diritto ad avere gratuitamente gli strumenti tecnologici di comunicazione più avanzati e non solamente i vecchi DTS, comunicatori telefonici ormai obsoleti e per di più anche più costosi.  Il Parco ha pure realizzato un filmato in L.I.S. (Linguaggio Italiano Segni) sul territorio ed i beni materiali ed immateriali del Parco, presentato stamani nel corso della conferenza stampa,  in proiezione continua presso il Centro Visita “Cupone” di Camigliatello Silano, ed a Monaco, nel Centro Visita “Antonio Garcea”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook