Sabato, 22 Settembre 2018
ACRI (CS)

Fermati per controllo
aggrediscono carabinieri

Viaggiavano a bordo ciclomotore Yamaha Neo’s privo di targa ed assicurazione e quando sono stati fermati dai carabinieri ad Acri, hanno reagito in maniera violenta colpendo i militari con calci e pugni per sottrarsi al controllo. Si sono rifiutati di fornire le generalità, ma sono stati comunque identificati: Michele  Giovagnone De Cicco, 20 anni, celibe, disoccupato e Alfonso Scarcella, 23 anni, celibe, disoccupato. Entrambi di Corigliano ed entrambi già noti alle forze dell’ordine. Scarcella, alla guida del ciclomotore è risultato anche  privo di patente. Sono stati rinvenuti 2 coltelli a serramanico. Il  ciclomotore e le due persone erano stati segnalati ai carabinieri perché bussavano alle  abitazioni di contrada Foresta con il pretesto di chiedere  informazioni, ma  presumibilmente per compiere furti in abitazione o rapine. I due militari colpiti sono stati giudicati guaribili  2 giorni. Gli arrestati trasferiti nella camera di sicurezza della compagnia di Rende in attesa del processo per direttissima.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X