Sabato, 22 Settembre 2018
POLITICA

Decadenza Berlusconi
l'affondo della Bindi

assud, berlusconi, camigliatello, decadenza, rosy bindi, Calabria, Archivio
rosy bindi

La complicata, delicata questione della decadenza del leader del PDL tiene banco anche in Calabria. "Il presidente Berlusconi é davvero in difficoltà per pensare di andare avanti. In Giunta al Senato il 9, faremo tutti gli approfondimenti necessari ma non perderemo tempo. La Legge Severino é applicabile perché é costituzionale e comunque é in arrivo la rimodulazione delle pene accessorie da parte della Corte d'Appello. E non dimentichiamo il processo Ruby e quello sulla compravendita dei Senatori. Non vedo via d'uscita per lui. Dovrebbe dimettersi. E poi forse il Capo dello Stato potrà analizzare meglio una richiesta di clemenza". Benzina sul fuoco le dichiarazioni dell’on. Rosy Bindi, deputato del PD, nel corso del dibattito "Silvio c'é. Anzi no", svoltosi questa mattina a Camigliatello Silano, in occasione della III edizione del premio "Stelle del Sud" organizzato dall'associazione culturale ASSUD. La Bindi si é confrontata con Francesco Sisto, PDL, Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera. "Se il PD vuole approfittare per far fuori Berlusconi - ha detto, tra l'altro, Francesco Sisto - lo faccia pure. Forse, non aspetta altro. Ma non ci chieda che ciò avvenga senza conseguenze per il Governo, che invece ci saranno inevitabilmente. Far decadere Berlusconi é un oltraggio alla democrazia e allo stato di diritto, oltre che un'offesa a milioni di elettori".

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X