Mercoledì, 20 Febbraio 2019
stampa
Dimensione testo
'NDRANGHETA

Ergastolano scarcerato
per motivi di salute

ergastolano scarcerato, Calabria, Archivio

E' stato scarcerato dal magistrato di sorveglianza, per gravi motivi di salute, Gennaro Ditto, che stava scontando, a Messina, la condanna all'ergastolo per l'omicidio di Tonino Maiorano, ucciso a Paola il 21 luglio 2004.

L'avvocato Antonino Napoli ha chiesto la liberazione di Ditto sostenendo l'incompatibilità tra la patologia di "atassia cerebellare", di cui soffre il suo assistito, e la detenzione carceraria. In seguito all'istruttoria disposta presso il centro clinico di Messina e una perizia richiesta dal magistrato di sorveglianza si è accertato che nessun centro clinico carcerario è in grado di fornire a Ditto tutte le terapie e le cure necessarie: perciò gli sono stati concessi i domiciliari. Tonino Maiorano, era stato ucciso per errore, al posto di Giuliano Serpa, ora collaboratore di giustizia, in un agguato mafioso a Paola nell'ambito di uno scontro tra cosche rivali. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X