Martedì, 25 Settembre 2018
FAGNANO CASTELLO

Il caso cimitero
approda in Senato

La messa in sicurezza del cimitero di Fagnano Castello (Cosenza) arriva in Senato. Il caso viene portato dal Movimento 5 Stelle con una interrogazione ai Ministri della Coesione Territoriale e dell'Ambiente relativa ad una vicenda che va avanti dal gennaio 2009  quando in seguito ad insistenti piogge, una parte del Cimitero comunale di Fagnano Castello è franato, rendendo necessario l'intervento relativo al trasferimento di circa 270 feretri, e un'altra parte sta franando. "La Regione Calabria è a suo tempo intervenuta per consolidare una zona a valle del cimitero a rischio frana" spiega Molinari. "Con l'Accordo di Programma Quadro del 25.11.2010 del Ministero dell'ambiente è stato riconosciuto un finanziamento per consolidare l'altra parte a rischio frana, ad oggi, per problemi geologici, l'amministrazione comunale non è riuscita ad ottenere il nulla osta dell'Autorità di bacino" continua il parlamentare del Movimento 5 Stelle. "I cittadini, quotidianamente, si recano presso il palazzo comunale per sollecitare l'inizio di lavori diretti ad una definitiva soluzione del grave problema e coloro che hanno prestato i loculi di loro proprietà per ospitare i feretri spostati a seguito della frana rivendicano la loro restituzione a distanza di più di quattro anni" continua Molinari.  "Esiste un elevatissimo periculum in mora nel caso entro il prossimo inverno il nulla osta non intervenga, con la terribile conseguenza del crollo anche dell'altra parte del Cimitero"."Per poter ricostruire le tombe distrutte dal movimento franoso, l'amministrazione comunale di Fagnano Castello, facendosi parte diligente, ha individuato una vicina area geologicamente idonea e contratto un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti di 300.000 euro, comunque insufficienti alla ricostruzione e, pertanto, ha richiesto alla Regione Calabria di utilizzare i residui del finanziamento utilizzato per il precedente consolidamento di una zona sottostante il cimitero, ma a tutt'oggi non ha ricevuto risposta"ricorda Molinari. "I Ministri sono a conoscenza dei fatti ? " chiede Molinari. "Quali misure intendono assumere, per quanto di competenza, al fine di affrontare con urgenza la messa in sicurezza ed il consolidamento dall'area del cimitero di Fagnano Castello?". Da li la richiesta di "promuovere lo stanziamento delle risorse necessarie a mettere in sicurezza i territori a rischio idrogeologico della provincia di Cosenza".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X