Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Parco archeologico scoperte nuove tombe
FRANCAVILLA MARITTIMA (CS)

Parco archeologico
scoperte nuove tombe

campagna 2013, francavilla marittima, martin guggisberg, scavi archeologici, tombe, Calabria, Archivio

Soddisfatti i responsabili e gli esperti che hanno lavorato alla campagna 2013 degli scavi nel parco archeologico di Francavilla Marittima, nelle zone di Macchiavate e Timpone di Motta. I risultati hanno ancora una volta premiato il lavoro con scoperte che vanno a rendere ancora più prezioso e importante questo sito posizionato a ridosso delle gole del raganello. Un insediamento dell’antica Magna Grecia che ha dato le origini a Sibari. Gli scavi, finanziati dal ministero per i Beni Ambientali e da un Fondo Nazionale Svizzero, condotti da  14 studiosi dell’università di Basilea coordinati dal professor Martin A. Guggisberg, hanno portato alla luce altre tombe di quella che a distanza di 50 anni dalla prima scoperta si è rivelata una vera e propria necropoli di epoca proto-storica. Si tratta di tombe di forma ovoidale profonde tra 75 e 85 centimetri, rivestite da grossi ciottoli di fiume alcune femminili, altre di bambini, accanto a quelle dei guerrieri, segno che questo era un nucleo abitato. Ora bisognerà renderle fruibile considerato che è elevatissimo il valore storico e scientifico. E’ un giacimento unico in quanto conserva  i resti di un santuario, di una necropoli e di un insediamento umano adiacente al santuari.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook