Venerdì, 21 Settembre 2018
INCIDENTE STRADALE

Cassano, donna muore
dopo aver brindato
al nuovo anno

maria costanzo, Calabria, Archivio

Dopo una serata passata in compagnia di amici, per salutare il 2012 e festeggiare con un brindisi il successore, la quarantasettenne sale in auto per tornare a Doria, dove risiedeva da sempre. Non mancherebbero gli inviti a trattenersi ed a ripartire l’indomani, ma la donna risponderebbe garbata e decisa, manifestando l’intenzio - ne di rientrare a casa. Affrontando come sempre una manciata di chilometri ed un viaggio di neppure mezz’ora per ritornare al focolare domestico. Strette di mano, abbracci, l’arrivederci. Poi la “206” guidata dalla quarantasettenne si mette in marcia. L’appun - tamento col destino è tra i campi della provinciale che collega Cammarata a Garda, già in passato teatro di altri incidenti, alcuni dei quali anche mortali. La velocità dell’auto, diranno poi gli investigatori, non è neppure tanto sostenuta. Ma qualcosa va storto: Maria Costanzo perde d’improv - viso il controllo del mezzo, che diventerebbe una trottola impazzita sull’asfalto umido, adagiandosi infine su un fianco in un terreno limitrofo alla carreggiata. Poi più niente. Solo silenzio. Passerà un po’ di tempo prima che qualcuno s’accorga di quell’utilitaria riversa sulla fiancata. E quando scatta l’allarme, sul posto arrivano un’ambulanza del 118 ed i Vigili del fuoco di Castrovillari. Con loro anche i carabinieri della Tenenza di Cassano, guidati dalmaresciallo Vincenzo Bianco. I lampeggianti illuminano la scena, ma i soccorsi si rivelano inutili: la donna è morta sul colpo. Uccisa, molto probabilmente, dal violento urto contro il piantone dello sterzo, causa del trauma cranico che le avrebbe negato ogni speranza di sopravvivenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X