Lunedì, 24 Settembre 2018
IDEE PER I REGALI

Natale, i giocattoli
sempre di moda

Tradizionali o tecnologici? Utili o solo divertenti? I giocattoli, voce del paniere natalizio che resiste alla crisi, seguono le mode imposte dai diktat pubblicitari sui canali tematici per i bambini ma anche la forza evocativa della memoria. Secondo uno studio internazionale condotto in Italia e in altri paesi europei, la spesa media per bambino che i genitori destineranno all'acquisto dei giocattoli sarà compresa fra i 50 e i 100 euro per il 30% del campione, fra i 100 e i 150 per il 24%. I regali più apprezzati (dai genitori) sono quelli cosiddetti utili o intelligenti, in grado di stimolare intelligenza e creatività.

 Se per i grandi è tempo di spending review, per i bambini il Natale 2012 fa comunque il pieno: secondo lo studio commissionato dalla catena spagnola Imaginarium per il 51% i bambini italiani riceveranno fra i 5 e i 10 regali, per il 21% addirittura tra i 10 e i 15. Si va dai tablet in ascesa inarrestabile e ormai proposti da tutti i marchi (o apposito per i bambini come SuperPaquito) agli oggetti assolutamente vintage che ai genitori farà piacere regalare ai figli, come il mitico Subbuteo, il gioco del calcio che Giochi preziosi ripropone quest'anno. Unisce tutte le generazioni Cicciobello, la bambola per antonomasia, che festeggia 50 anni con versioni varie (Gioca con Me, Bua e Cammina e Gattona, special edition per l'anniversario Bellissimo e per la prima volta in versione Christmas, con una morbida e calda tutina rossa). Le Barbie sono un altro classico intramontabile ma la concorrenza quest'anno si gioca in casa (Mattel) con l'ascesa delle Monster High, una sorta di barbie punk/zombie che fanno leva sulla passione delle ragazzine per la saga Twilight. Per le bambine più romantiche ci sono le tenere Lalaloopsy, dinoccolate e con i capelli tutti da acconciare. Contagiato dal boom del cake design, anche l'antico dolce forno si aggiorna in versione cup cake e i set pasticceria per i piccoli chef impazzano nei negozi di giocattoli, facendo presagire cucine imbrattate di glassa bianca per decorare i dolci con la novità Cake Party. Le ragazzine più fanatiche, sulle orme delle mamme gel dipendenti, hanno a disposizione quest'anno persino unghie finte (oltre ad una linea di tatoo per bambini). Resistono i radiocomandati, moda del Natale 2011, con pesci volanti, elicotteri, disco volanti con in più la novità realistico schifosetta della tarantola radiocomandata a infrarossi che si muove e cammina come un ragno vero. E a questo punto se si prende la tarantola ci si può abbinare anche lo SparaRagnatele di Spiderman. 

E' moda tutto ciò che è dinosauro, compresi gli animali da costruire con i mattoncini evergreen della Lego (che oltre a Dino ha tra le hit di quest'anno anche Ninjago). Per i maschi molto richiesta è la linea Batman cavaliere oscuro, Star Wars, le classiche macchine Hot Wheels che quest'anno sempre più acrobatiche si arrampicano sui muri con piste tutte ascensionali. I puzzle più trendy sono in 3d e raffigurano i monumenti più popolari dal Colosseo alla statua della libertà a New York. Il settore pelouche si rinnova ogni anno: per il Natale 2013 la moda sono i gli animali da accudire, da portare nell'apposita borsa a tracolla (impazzano i Chi chi love di Simba, tra i must have di quest'anno). Accanto ai long play, ossia i giocattoli duraturi, quest'anno sotto l'albero si troveranno giocoforza anche i low cost, tra i sempre verdi My Little Pony di Hasbro, amatissimi dalle bimbe di oggi anche grazie alla serie tv alle trottole BeyBlade diventate da poco uno sport riconosciuto dal Coni. Per i più piccoli c'é Play-Doh, la pasta da modellare, che quest'anno si ispira al mondo del food tanto di moda. 

Unisce passione per il ballo e per le bambole l'inedita Willa, sold aout in Australia, record in Usa, riconosciuta Top of the Year Award 2012 è una buffa amica, interattiva, tecnologica ma con la faccia espressiva, tondeggiante e morbidissima, balla, racconta barzellette, chiacchiera e ad un certo punto si stanca e si addormenta. Novità tra i giochi da tavolo è Angry Birds, spin off della celebre app mobile, un caso di commistione tra il virtuale e il reale, che anche secondo lo store online Chegiochi.it sarà un must; Monopoly si rinnova con la versione Millionaire, dove vince chi guadagna per primo un milione o il Banking, dotato di una 'vera' carta di credito, passando per altri due classici, Cluedo e Taboo e per i più piccoli Indovina Chi e Connect Four (la versione 2.0 del Forza Quattro) o il Twister Dance.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X