Martedì, 18 Settembre 2018
CENTROSINISTRA

Primarie, sfida finale
Tensione sul voto

centrosinistra, primarie, Calabria, Archivio, Cronaca

Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani è giunto alle 11,05 al seggio collocato nella sede dell'ex Circoscrizione 2 a Piacenza per esercitare il voto alle primarie del centrosinistra. Ai cronisti che lo hanno atteso all'ingresso ha detto: "Adesso mi fate votare tranquillo che ho già parlato tanto questi giorni. Oggi è una giornata di festa, poche chiacchiere".

Cambio di programma per Matteo Renzi: il sindaco ha votato intorno alle 9.15 al seggio presso il circolo Arci in piazza dei Ciompi a Firenze. Ieri il suo comitato aveva diffuso una nota in cui si spiegava che avrebbe votato nel pomeriggio. Quando il sindaco si è presentato al seggio stamani, diversamente dal primo turno quando dovette aspettare circa due ore, non c'erano code. "Noi ci crediamo fino all'ultimo tuffo", anche se "l'accusa di aver violato le regole mi ha umanamente molto ferito", ma non è il giorno per fare polemiche perché "continuando ad alimentare la tensione non vai da nessuna parte", ha dichiarato a SkyTg24 Matteo Renzi, uscito dal seggio. Il sindaco di Firenze ha raccontato su Twitter un episodio accaduto stamani al seggio: "Un ragazzo mi ha abbracciato: 'Grazie perché sono tornato a sognare'. Mi ha emozionato. #Adesso crediamoci fino all'ultimo voto". "Una ragazza di 21 anni stava piangendo" per essere stata respinta dai seggi delle primarie a Firenze in quanto non registrata, e "chi vincerà queste primarie, chiunque sia, avrà il compito di recuperare credibilità agli occhi di queste persone", ha dichiarato Renzi.

COMITATO RENZI, A RISCHIO VALIDITA' VOTO TOSCANA - "Dall'apertura dei seggi fino ad ora persistono in Toscana casi gravissimi, che mettono a rischio la validità del voto in numerosissimi seggi". Lo afferma in una nota Nicola Danti , responsabile dei comitati per Renzi in Toscana, chiedendo "al coordinamento toscano delle primarie di intervenire immediatamente per ripristinare condizioni minime di legalità in tutta la regione". "Per ora denunciamo una situazione intollerabile di disorganizzazione, speriamo - conclude Danti - che non si tratti di altro". "In molti seggi fiorentini - spiega Danti - mancano i registri del primo turno, nel comune di Fivizzano sono stati impropriamente trattenuti i cedolini del 25 novembre e consegnati nuovi oggi, a Grosseto vengono segnalati numerosi casi di doppi elenchi".

BERLINGUER, VOTO SERENO IN TUTTA ITALIA - "Le operazioni di voto si stanno svolgendo regolarmente e in modo fluido e sereno in tutta Italia, grazie al lavoro instancabile e intelligente di più di centomila volontari". Lo afferma Luigi Berlinguer, presidente del Collegio dei Garanti. "Dai 9232 seggi - prosegue Berlinguer - non vengono segnalati problemi di particolare rilievo. Un ringraziamento ai candidati e ai loro sostenitori che stanno contribuendo alla regolarità e tranquillità del voto. Ricordo - conclude - che si può votare fino alle ore 20.00 di questa stasera".

COMITATO RENZI, A SEGGI MANCANO ANCORA REGISTRI  - "Si sono verificati diversi problemi stamane all'apertura dei seggi a Firenze, a Cagliari e in alcuni seggi della capitale. Nei luoghi indicati mancavano i registri elettorali necessari per il regolare svolgimento delle operazioni di voto. Una situazione questa che avevamo piú volte denunciato nei giorni scorsi e che puntualmente si é verificata". Lo denuncia in una nota il Comitato di Renzi per le primarie.

CALA AFFLUENZA,NIENTE CALCETTO PER RENZI - Niente partita di calcetto, questo pomeriggio, per Matteo Renzi. Lo comunica il comitato del sindaco. La partita era prevista per le 16. Secondo quanto si apprende, Renzi avrebbe comunicato il cambio di programma ai suoi collaboratori via sms, spiegando che, vista l'affluenza in calo, preferisce andare alla sede del suo comitato.

7.094 LE DOMANDE ACCOLTE PER IL BALLOTTAGGIO - Il dato definitivo delle domande di iscrizione al secondo turno di ballottaggio per le primarie di centrosinistra ammesse dai coordinamenti provinciali sono 7.094. Le domande pervenute, secondo quanto si apprende, sono state circa 100 mila.

VENDOLA, HO VOTATO BERSANI PER LAVORO E MORALE - "Ho votato Pier Luigi Bersani perché al centro delle sue parole ci sono due concetti che si incrociano e sono decisivi per affrontare la crisi del nostro tempo: lavoro e morale". Lo ha detto il leader di Sel e presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che questa mattina, insieme con il suo compagno Ed, ha votato per le primarie del centrosinistra poco dopo le 11.30 nel seggio di Terlizzi. "Il lavoro come diritto fondamentale della nostra democrazia - ha aggiunto - e non c'é moralità pubblica che non parta dai diritti sociali, di libertà e dai diritti civili". "Per questo ho votato Bersani - ha concluso - lavoro e morale".

A BELLA (BASILICATA) BALLOTTAGGIO ANNULLATO - "Gli elettori del comune di Bella che hanno partecipato alle Primarie del centro sinistra lo scorso 25 novembre, non potranno esprimere il voto al ballottaggio, perché i seggi rimarranno chiusi per rispetto alla scomparsa dell'assessore Vito De Vito". E' quanto dichiara Giuseppe Sonnessa, presidente del coordinamento regionale Primarie Italia Bene Comune.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook