Lunedì, 24 Settembre 2018
CORIGLIANO

I magnifici 500
dei giochi paraolimpici

corigliano, diocesi rossano, giochi paraolimpici, Calabria, Archivio
giochi paraolimpici corigliano

Il pala sport PalaBrillìa, a Corigliano Calabro, gremito per l’edizione 2012 della “G.ta Straordinariamente sportiva: nessuno escluso”, appuntamento atteso con i giochi paraolimpici organizzato dalla diocesi di Rossano e dal CSI di Cosenza. Alla manifestazione hanno partecipato circa cinquecento persone fra atleti, docenti e accompagnatori, degli Istituti scolastici della scuola secondaria di primo grado e del biennio della scuola secondaria di secondo grado, delle parrocchie e delle associazioni presenti sul territorio diocesano. Unico esempio in Italia e in Calabria di un’importante rete di alleanze educative tra Chiesa, istituzioni, scuola, associazionismo, mondo sportivo e famiglie.  I 20 gruppi passati dal tavolo di accreditamento e ricevuto il materiale, sono stati accolti con musiche e canti dalle animatrici dell’Ac. Il via ai giochi è stato dato da S. E. Mons. Marcianò, presiedendo il momento di preghiera iniziale e la cerimonia d’apertura con l’accensione della fiaccola olimpica. Momento centrale dell’evento, quello nel quale i 3 testimonial: Marcello Mondello, campione del mondo di tennis tavolo, Antonello Catalano, campione del mondo di tennis e Massimo Greppi, campione Global Games tennis tavolo, hanno sfidato in un piacevole e divertente incontro di doppio di tennis tavolo, il vescovo Marcianò, fra il tifo assordante dei presenti. Don Santo Marcianò, fra i tanti riconoscimenti e premi, ne ha ricevuto uno di serie A, la maglietta ufficiale del Caffè Aiello volley di Corigliano, consegnata dal capitano e dagli altri atleti della squadra presenti all’evento. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X