Sabato, 21 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
A MIAMI

Pizzo, dalla passione per la musica ai "concerti" in crociera: il sogno di Max diventa realtà

di
cantante in crociera, Giuseppe Murmura, Maria Luisa Pirrotta, Max Lo Turco, Mimma Barra, Tonino Giordano, Catanzaro, Calabria, Società
Max Lo Turco

E’ riuscito a coronare il suo sogno Max Lo Turco che attualmente si trova a Miami, ma sempre rivolto alla cittadina tirrenica. La sua passione per la musica è diventata un lavoro a tutti gli effetti e quotidianamente si esibisce su un teatro “galleggiante”: dall’anno scorso, infatti, canta a bordo di navi da crociera. Attualmente si trova su Msc Armonia e precedentemente è stato per 7 mesi su Msc Opera.

"Essere ingaggiato da una compagnia così importante – sostiene – mi ha riempito il cuore. Canto in un teatro molto grande ed ogni sera mi esibisco davanti ad una platea di 1300 persone. E’ stata una selezione molto dura, anche perché ci sono cantanti e ballerini provenienti da tutto il mondo e le navi sono 18 al momento. Faccio parte di una selezione di 36 cantanti di livello mondiale". Alle spalle, Max Lo Turco ha esperienze anche coi big della canzone italiana ma, nel suo cassetto c’era un futuro di cantante “marittimo” e non ha mai smesso di crederci. "Ringrazio la mia caparbietà, perché non mi ha fatto mollare mai ma, sono stato anche fortunato perché ho avuto basi solide, grazie ai miei maestri Giuseppe Murmura, Tonino Giordano e Maria Luisa Pirrotta. Naturalmente ringrazio anche il coach che mi ha scelto, Mimma Barra".

Il suo primo ingaggio è partito nel settembre 2018 con una tournée croceristica durata 7 mesi, per poi riprendere lo scorso giugno, col debutto a Miami e ne avrà ancora sino al prossimo febbraio. "Il teatro è bello ma anche molto impegnativo – chiosa – le tournée marittime non sono molto diverse da quelle di terra. Recitare, cantare o danzare è un lavoro a tutti gli effetti, non una becera velleità di apparire; si suda, ci sono prove post spettacolo di notte per il giorno dopo; sei sotto pressione per i giudizi che i passeggeri inoltrano tramite internet alla Compagnia. Ogni settimana cambia il pubblico e dunque bisogna essere sempre a mille, per preparare un’ora di sogno coi musical".

Attraverso questo lavoro ha molto viaggiato e valutato le differenze con altri Stati "ho visto nazioni più povere della nostra, come Cuba. L’Italia è una nazione ricca di storia, tradizioni, buon cibo, buon vino ed ha anche una natura fantastica. Per il futuro ho un progetto ambizioso: uno show italiano/napoletano di canzoni famose".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook