Giovedì, 02 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Calabria, Varì punta sulla ripresa: «Liquidità alle imprese e sostegno alle start-up»
L'INTERVISTA

Calabria, Varì punta sulla ripresa: «Liquidità alle imprese e sostegno alle start-up»

di
Le ricette dell’assessore su economia e sviluppo
Calabria, Politica
Rosario Varì

Le imprese calabresi annaspano sotto il peso della crisi economica. Quali iniziative sta mettendo in campo questa Giunta?
«Ci siamo preoccupati di assicurare liquidità alle imprese, affinché potessero restare sul mercato e non perdere competitività: lo abbiamo fatto con i 90 milioni del Fondo “Calabria Competitiva”, con l’attivazione della sezione regionale del fondo centrale di garanzia e, infine, i diversi “riapri Calabria”, strumenti per ristorare le aziende. Abbiamo poi iniziato a pubblicare avvisi per incentivare la nascita di nuove realtà - ad esempio quello a sostegno dell’imprenditoria femminile, con un fondo perduto fino a 400.000 euro per beneficiario -, a sostenere start up e spin off, e a programmare il futuro tramite il Por 21/27».
L’assessore regionale alle Attività produttive, Rosario Varì, in queste settimane sta provando a far comprendere che una via d’uscita dalla spirale negativa ancora esiste. Come si può sostenere la competitività delle realtà locali in un contesto globalizzato?
«Lo si può fare valorizzando i nostri prodotti e supportandone l’export attraverso il digital marketing e l’e-commerce. Abbiamo sottoscritto un protocollo con Amazon che promuoverà i prodotti made in Calabria e fornirà formazione alle Pmi. Abbiamo pubblicato l’avviso “Competitività e mercati esteri digitali”: i beneficiari riceveranno un contributo in conto capitale, fino a 50 mila euro, per promuovere digitalmente i propri prodotti. Stiamo promuovendo la ricerca e l’innovazione. Nel Por 21/27 ci sono 500 milioni a sostegno di tali misure e abbiamo iniziato ad impegnarli».
Confartigianato lamenta di non essere coinvolta nelle iniziative fin qui intraprese dalla Regione. Non crede che senza il contributo dei corpi intermedi ogni processo diventi più farraginoso?
«Le associazioni di categoria sono sempre state coinvolte nelle decisioni assunte: se qualcuno afferma il contrario mente. Uno dei primi provvedimenti da me assunto a fine 2021 è consistito nell’implementazione del Fondo per l’artigianato con ben 5.6 milioni, che sto lavorando per rinnovare. La Giunta ha sostenuto, anche con la presenza del presidente Occhiuto, mia e dell’assessore Gallo, ad Artigiano in Fiera a Milano, oltre 100 imprese calabresi».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook