Lunedì, 15 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Calabria, incarichi a medici non specializzati: depositata proposta di legge
SANITÀ

Calabria, incarichi a medici non specializzati: depositata proposta di legge

di
Il testo vede come primo firmatario il consigliere regionale Comito (FI)

Sarà pure una misura da adottare come extrema ratio, ma è pur sempre una “rivoluzione” per il sistema sanitario. Una proposta di legge depositata in Consiglio regionale, primo firmatario Michele Comito (FI), apre le porte agli incarichi da affidare ai medici senza specializzazione. Il provvedimento è denominato “Misure temporanee per fronteggiare la situazione emergenziale sanitaria” e prevede al suo interno anche nuove misure su autorizzazioni e accreditamenti delle strutture private una volta cessato lo stato di emergenza Covid.
Il cuore della proposta normativa resta comunque la possibilità concessa alle strutture sanitarie pubbliche calabresi - altre Regioni hanno già proceduto in maniera analoga - di assumere con un contratto di lavoro autonomo anche un medico che non abbia la specializzazione prevista per il posto da ricoprire. Così, giusto per capire meglio, un ospedale che ha bisogno di un’internista può affidarsi a un camice bianco senza alcuna specializzazione. Va precisato, in ogni caso, che tale previsione sarebbe attuabile soltanto nel caso in cui Asp e Aziende ospedaliere non riuscissero a trovare le figure di cui c’è bisogno e per «specifiche esigenze di carattere temporaneo e eccezionale».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook