Martedì, 16 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
VERSO IL VOTO

Amministrative a Corigliano Rossano, l'incognita dei grillini

elezioni corigliano rossano, Cosenza, Calabria, Politica
Il Comune di Corigliano

Fra sei giorni scadono tassativamente i termini di presentazione delle liste nella segretaria del comune la cui sede è attualmente fissata nel municipio ausonico.

E mentre le varie liste delle tre coalizioni finora comunicate ufficialmente cominciano ad assumere forma definitiva, non altrettanto avviene per quanto riguarda l'unica lista del Movimento Cinque Stelle che ha come candidato a sindaco Claudio Fiorentino.

Essa rischierebbe di non potere esser presentata e quindi di non competere alle prossime elezioni se non si provvederà ad ultimare gli adempimenti al più presto visto che la lista è sotto controllo da parte dei vertici grillini.

Da notizie ufficiali, infatti, è emerso che il movimento Cinque Stelle di Corigliano Rossano è in attesa della certificazione da parte dell'organo dei Probiviri pentastellati della lista compilata e trasmessa ai vertici del Movimento. Secondo quanto emerge negli ambienti politici ed in alcuni settori vicini ai grillini sembrerebbe che da parte dell'organo che scruta ogni candidato vi sia una ulteriore verifica prima di restituire la lista ai rappresentanti di Corigliano Rossano per i successivi adempimenti.

Sembra, però che se questo non avverrà entro il prossimo 24 aprile, o se dovesse emergere qualche elemento non confacente alle regole del movimento, la lista potrebbe rischiare di non essere presentata perché mancherebbe il tempo materiale.

Infatti considerati i giorni festivi di Pasqua, Pasquetta ed Anniversario della Liberazione del 25 aprile, rimangono solo pochi giorni a disposizione dei responsabili incaricati degli adempimenti burocratici per la presentazione delle liste, per predisporre tutta la documentazione necessaria da presentare entro le ore 12 di sabato prossimo 27 aprile.

C'è infatti la corsa contro il tempo per acquisire le firme dei sottoscrittori delle liste e per la richiesta della certificazione di iscrizione nelle liste elettorali.

Attualmente da parte dei responsabili delle varie coalizioni si confermano i dati già emersi nei giorni scorsi.

La coalizione “Giuseppe Graziano - Il sindaco che unisce” disporrebbe di 14 liste. Dieci sarebbero, invece, quelle che si richiamano alla coalizione “Civico e Popolare” con Gino Promenzio candidato a sindaco.

La “coalizione civica per Flavio Stasi Sindaco avrebbe completato 5 liste ed una sesta specifica del sindaco sarebbe aggiunta alle altre.

Ci sarannomeno consiglieri

Le liste dei candidati al consiglio comunale del nuovo comune possono contenere un numero di candidati non superiore a 24 corrispondente al numero dei consiglieri assegnati ai comuni fino a 100 mila abitanti. Si tratta dello stesso numero di consiglieri di cui disponevano singolarmente i due ex comuni. Si può dire, quindi, che con la fusione e la nascita di un unico comune il numero dei consiglieri di Corigliano-Rossano verrà dimezzato. Ciò comporterà che sia le liste, sia i singoli consiglieri avranno bisogno di un numero di voti molto più superiore rispetto al passato perché una lista raggiunga il quorum per entrare in consiglio e perché un candidato venga eletto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook