Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia All'Autochtona Award 7 produttori vinicoli della provincia di Cosenza
VINO

All'Autochtona Award 7 produttori vinicoli della provincia di Cosenza

Sarà da record la partecipazione delle cantine di Cosenza agli Autochtona Award 2020, la diciassettesima edizione del più grande premio nazionale dedicato ai vini da vitigni autoctoni italiani, che si svolgerà a Fiera Bolzano lunedì 19 e martedì 20 ottobre 2020. Saranno sette infatti i vini cosentini candidati agli Autochtona Award che da anni, a Fiera Bolzano premiano i migliori vini da vitigni indigeni nelle diverse categorie: Miglior Vino Bianco, Miglior Vino Rosato, Miglior Vino Rosso, Migliori Bollicine, Miglior Vino Dolce, oltre ai premi speciali, trasversali alle tipologie: Premio Terroir e Premio Spirito diVino e Miglior Vignaiolo Under 40.

Cinque sono le cantine che hanno candidato un vino da vitigni della famiglia autoctona del Magliocco, tra cui Magliocco Dolce e Magliocco Canino, per concorrere al riconoscimento di Miglior Vino Rosso. Per la stessa categoria concorrerà anche un vino da vitigno Gaglioppo. Infine per la categoria Miglior Vino Bianco concorrerà un vino cosentino ottenuto da Malvasia Bianca e Guarnaccia Bianca.

Ecco l'elenco dei produttori della provincia di Cosenza candidati agli Autochtona Award 2020:

Rappresentanti del Magliocco - candidati per il miglior vino autoctono rosso

Muzzillo Eugenio, Terre del Gufo (di Albo) col vino Portapiana
Fabio Gialdino (di Morano Calabro) col vino Magliocco 1953
Azienda Agricola Maradei (di Saracena) col vino Dramis Rosso
Chimento (di Contrada Gallice-Vescovado) col vino Luigi Quattordici
Rocca Brettia (di Contrada Verzano) col vino Rocca Brettia Kos Riserva 2017 Terre di Cosenza DOP Donnici

Rappresentante del Gaglioppo - candidato per il miglior vino autoctono rosso

Tenute Ferrari (di Pollino) col vino Granato

Rappresentante di Malvasia Bianca e Guarnaccia Bianca - candidato per il miglior vino autoctono rosso

Azienda Agricola Diana (di Saracena) col vino Mileo

La competizione del premio Autochtona Award sarà agguerrita, di fronte alla cifra record di 350 aziende iscritte, con 550 etichette in degustazione da tutte le regioni d'Italia, dalla Valle d'Aosta alla Sicilia passando per la Sardegna.

La giuria degli Autochtona Award sarà composta da vere e proprie stelle del firmamento enologico, responsabili di importanti guide nazionali e wine journalist d'eccezione, riuniti in via straordinaria per assegnare le loro valutazioni ai vini partecipanti: Leila Salimbeni (magazine Spirito diVino), Pierluigi Gorgoni (giornalista e coordinatore degli Autochtona Award) e Alessandro Franceschini (giornalista e segretario Autochtona Award). Mario Busso (guida Vini Buoni d'Italia), Giuseppe Carrus (redazione Gambero Rosso), Elio Ghisalberti (guida l'Espresso), Fabio Giavedoni (guida Slow Wine), Christine Mayr (guida Vitae-AIS), Alessandra Piubello (guida I Vini di Veronelli) Riccardo Viscardi (guida Doctor Wine).

Dall'estero: Anders Levander (caporedattore di Wine Publishing AB), Peer Holm (presidente di Sommelier Union Deutschland eV), Thomas Vaterlaus (caporedattore di Vinum, prestigiosa rivista enologica pubblicata in Svizzera e Germania), Thomas Rydberg (caporedattore di Vinguide, guida enologica danese).

ll banco di assaggio di Autochtona, gestito dai sommelier dell'Associazione Italiana Sommelier - sezione Alto Adige, alla luce delle nuove disposizioni della Provincia autonoma di Bolzano, non sarà più aperto al pubblico, ma il programma di Autochtona è confermato in versione digitale, con dirette in streaming delle degustazioni e della premiazione. Sarà possibile seguire i lavori collegandosi online ai canali social della manifestazione raggiungibili dal sito www.autochtona.it.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook