Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rifiuti in Calabria, slitta al 2023 il passaggio dagli Ato al nuovo Ambito unico
AMBIENTE

Rifiuti in Calabria, slitta al 2023 il passaggio dagli Ato al nuovo Ambito unico

di
L’ufficio totalmente senza personale

Il passaggio di consegne slitta. Il subentro dell’Autorità regionale rifiuti e risorse idriche agli Ato previsto dalla riforma avverrà, ma al termine dell’anno finanziario, ovvero alla data del primo gennaio 2023. Lo slancio che ha portato all’adozione di una “legge lampo” approvata in commissione bilancio dopo sette minuti, trova adesso qualche difficoltà.
E le argomentazioni del commissario straordinario dell’Ato unico, Bruno Gualtieri, indicano le difficoltà che il percorso trova. «Si auspica che medio tempore, il Dipartimento regionale Ambiente e territorio consenta in ossequio alla normativa la strutturazione di un adeguato ufficio dell’Autorità, mediante la messa a disposizione di un sufficiente contingente di personale, allo stato totalmente assente, al fine di consentire la gestione di tutte le attività facenti capo agli Ambiti territoriali». Certo il passaggio del testimone non è una cosa semplice, soprattutto “in corsa” in un territorio in cui ciascun Ato ha già stabilito il proprio piano tariffario. Ma era prevedibile, del resto. La cornice normativa della legge approvata nel mese di aprile lasciava molte incognite rispetto alle fasi di accentramento.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook