Lunedì, 21 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Calabria, "Il debito del Corap è di 35 milioni". Scambio di accuse in Commissione
ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Calabria, "Il debito del Corap è di 35 milioni". Scambio di accuse in Commissione

di
A Palazzo Campanella l’audizione del commissario dell’ente Bellofiore

Ammonterebbe a 35 milioni la massa debitoria del Corap, il Consorzio per lo sviluppo delle attività produttive calabresi. Il dato è emerso ieri durante l’audizione, in commissione Vigilanza, del commissario straordinario dell’ente Renato Bellofiore e dal revisore dei conti Sergio Tempo. Sul passivo pesano i 2 milioni vantati dai dipendenti e altri 7 per sentenze già esecutive cui dover ottemperare. In un quadro finanziario così fragile, reso più incerto dall’infelice procedura di liquidazione coatta amministrativa bocciata dalla Corte costituzionale, la priorità è assicurare un futuro occupazionale agli oltre 90 lavoratori del Corap. Nel corso della discussione i rappresentanti di maggioranza e opposizione hanno offerto diverse chiavi di lettura rispetto al quadro disegnato dal commissario Bellofiore. «Siamo fermamente convinti - ragiona il forzista Domenico Giannetta, presidente della commissione - che sussista una prospettiva di sviluppo per l’ente regionale, strettamente connesso agli obiettivi di rinnovamento del sistema economico e territoriale regionale e locale. Ma tutto ciò sarà possibile purché tale prospettiva sia dimostrata dal nuovo assetto della governance consortile, rinnovata a seguito dell’annullamento della sciagurata legge regionale voluta da Oliverio, che ha prodotto danni notevoli». Di tutt’altro avviso Graziano Di Natale, esponente di “Io resto in Calabria”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook