Martedì, 29 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca I medici di Catanzaro e il Coronavirus: "Lo affrontiamo a mani nude e visto scoperto"
PANDEMIA

I medici di Catanzaro e il Coronavirus: "Lo affrontiamo a mani nude e visto scoperto"

di

I contagi da Coronavirus crescono, l'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato la pandemia, ma almeno fino alla nuova stretta sulle misure già adottate, comunicata mercoledì sera dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, buona parte dei medici che operano nelle guardie mediche di Catanzaro e dell'intera provincia hanno affrontato i rischi del Coronavirus a mani nude e a volto scoperto.

Le mascherine non si trovano, le guardie mediche ne sono rimaste sguarnite e tanti medici, spaventati e indignati, parlano chiaramente di "abbandono della sanità sul territorio".

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro. 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook