Domenica, 08 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
COSENZA

Bambini picchiati e umiliati in classe, arrestate due maestre d'asilo a Cariati

Maltrattamenti di natura fisica e psicologica nei confronti dei piccoli alunni. È l'accusa nei confronti di due maestre di un asilo di Cariati, in provincia di Cosenza, che sono state arrestate (concessi ai domiciliari) questa mattina dai carabinieri.

Nella prima mattinata di oggi i carabinieri del comando provinciale di Cosenza, supportati dai militari del Nas e del Nil, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare nei confronti delle due insegnanti, ritenute responsabili di “maltrattamenti contro familiari o conviventi”.

Dalle indagini sarebbero emerse una serie di maltrattamenti di natura fisica e psicologica compiuti dalle due donne verso i bambini, tutti di età compresa tra i due e i cinque anni, all’interno di una struttura adibita ad asilo sita in Cariati.

Sarebbero almeno venti i bambini vittime delle due insegnanti materne arrestate dai carabinieri, a Cariati, con l'accusa di maltrattamenti contro "familiari o conviventi".

I militari, secondo quanto si è appreso, dopo avere ricevuto delle segnalazioni anonime hanno deciso di installare delle telecamere con le quali sarebbero state ripresi i maltrattamenti. In particolare si vedrebbero i bambini mentre, al solo avvicinarsi delle maestre, si coprivano il visto con le braccia.

All'interno dell'asilo sono in corso le verifiche dei carabinieri del Nas per ulteriori verifiche sanitarie e del Nil per accertare la regolarità di contratti e dipendenti dell'asilo che era autorizzato e regolarmente in attività. I carabinieri stanno anche sentendo i genitori dei bambini per capire se i figli abbiano o meno, nel tempo, manifestato comportamenti sospetti riconducibili a quanto sarebbe accaduto all'interno della struttura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook