Domenica, 15 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

Giovane morta 48 ore dopo il parto a Vibo, il marito chiede "verità e giustizia"

di

Verità e giustizia. Due parole che pesano come macigni sulla macchina della giustizia vibonese molto spesso ingolfata e non in grado di dare risposte a chi nelle aule da anni chiede, appunto, verità e giustizia.

Verità e giustizia non soltanto per la moglie - Tiziana Lombardo, 37 anni, morta nel gennaio del 2017 all'ospedale Jazzolino a 48 ore di distanza dal suo secondo parto, scrive la Gazzetta del Sud in edicola - ma anche per «tutte le altre innocenti donne morte dopo il parto», chiede Antonio Libertino, imprenditore turistico di Ricadi.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook