Domenica, 18 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
MALASANITÀ

A Cosenza un anno di attesa per un ecocardiogramma, l'odissea di Maria

di

Benedetta Sanità. Spesso ci si chiede quanta demagogia e quanto del “sentito dire” popolare ci sia dietro ai discorsi negativi riferiti alle strutture che si occupano della cura e della guarigione dei pazienti.

Di certo, però, chi ha provato sulla propria pelle le inefficienze e le storture del sistema non può che parlarne male. È il caso di Maria Medaglia. La cinquantaduenne cosentina attende, pazientemente, da oltre un anno, di essere sottoposta a ecocardiogramma. Un esame di routine, certo, per cui la paziente aveva anche “accettato” la lunga attesa (356 giorni).

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook