Martedì, 19 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
COSENZA

Rissa fra senzatetto per il posto per chiedere le elemosine: ucciso clochard a Corigliano

Violenta rissa sfociata in omicidio alla periferia di Corigliano. Vittima e assassino due stranieri di nazionalità rumena entrambi, dalle prime notizie raccolte, senza fissa dimora.

È quanto successo nella tarda serata di ieri a contrada Boscarello di Schiavonea. I due stazionavano nei pressi del supermercato Md, dove si è consumata la tragedia. Da prime e sommarie ricostruzioni sembrerebbe che a scaldare gli animi sia stato proprio l'esclusiva di poter stare davanti al frequentatissimo supermercato, così da poter racimolare qualche spicciolo.

Ieri sera la violenta lite che finisce con il 43ennne Vasile Ciu Ciu con la testa rovinosamente impattata sull'asfalto. Sul posto allertati i militari della Compagnia Carabinieri di Corigliano ed i sanitari del 118,che non hanno potuto che constatare il decesso. In custodia l'aggressore presso la caserma. Ora agli inquirenti toccherà capire se quanto accaduto sia stata un atto volontario o una tragica fatalità.

E’ stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per omicidio preterintenzionale il presunto responsabile della morte di un uomo di 43 anni, avvenuta durante una colluttazione con alcuni connazionali. L’uomo, di 33 anni, anche lui romeno, bracciante agricolo, senza fissa dimora, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro. I militari, giunti nella casa rurale in contrada Boscarello nella frazione di Schiavonea, dove era avvenuta la lite e la colluttazione che ha portato alla morte del 43enne, hanno notato un uomo che tentava di nascondersi tra i cespugli della radura circostante. Bloccato dai militari, il trentatreenne è scoppiato in un pianto liberatorio ammettendo le proprie responsabilità sulla morte del connazionale.

Fondamentale nelle indagini dei carabinieri si è rivelata la testimonianza di un altro romeno, che abita nella stessa casa rurale con i due connazionali e che era presente al momento della lite e del suo tragico epilogo. La salma è stata trasferita nell’obitorio di Corigliano in attesa dell’autopsia che sarà effettuata nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook