Lunedì, 22 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
POLIZIA LOCALE

Lamezia, pesce e carne venduti senza certificati: scattano sequestro e maxi multa

Nell'ambito di ordinarie attività di controllo in materia  annonario-amministrativa, la Polizia Locale di Lamezia, nella mattinata di oggi ha ispezionato due esercizi commerciali di vicinato che ponevano in vendita cibi etnici.

I locali, gestiti da cittadini africani, presentavano una serie di irregolarità amministrative per cui sono state elevate sanzioni pecuniarie per oltremille  euro. Attesa la natura dei  prodotti messi in vendita (carne, pesce, salumi), ed al fine di approfondire le verifiche a tutela della salute del consumatore, è stato chiamato  ad intervenire in loco anche personale veterinario e del Sian dell'Azienda sanitaria provinciale nonché, resosi immediatamente disponibile. Gli accertamenti congiunti hanno consentito di appurare che oltre 40 Kg di merce alimentare di origine animale (trippa e cotica bovina, pollame, ed interiora) era priva del certificato di tracciabilità, pertanto è scattato il sequestro sanitario. Contestualmente sono state elevate ulteriori sanzioni pecuniarie per oltre 2.500 euro.

Uno dei due locali è risultato altresì sprovvisto del certificato di agibilità, mentre i  proprietari, attese le carenze igienico sanitarie dei locali,   sono stati diffidati da parte dell'Asp a porre in essere entro trenta giorni misure urgenti atte al ripristino della igienicità ed alla salubrità dei luoghi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook