Venerdì, 23 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
DROGA

Sorpresi con 40 chili di cocaina in auto e in casa, due calabresi arrestati a Bergamo

Una parte della droga era nascosta in un doppiofondo dell'auto, il resto si trovava in casa: 40 chili di cocaina che una volta messi sul mercato dello spaccio avrebbero potuto fruttare circa due milioni e mezzo di euro. A Calcio, in provincia di Bergamo, la polizia e la guardia di finanza hanno arrestato due uomini di origini calabresi con l'accusa di traffico di stupefacenti.

I due, un 62enne e un 37enne, entrambi con precedenti speficifici e residenti a Torino e nel Bresciano, sono stati sorpresi durante un appostamento delle forze dell'ordine, insospettite dal via vai di persone già legate allo spaccio nei pressi di un parcheggio pubblico nel Comune di Calcio.

Durante un appostamento hanno così assistito all'incontro tra due persone che si sono scambiate un plico sospetto all'interno dell'auto. Immediato l'intervento e l'arresto dei due uomini, nella vettura invece è stato scoperto un doppiofondo azionabile con una combinazione di appositi tasti, all'interno del quale erano nascosti otto panetti di cocaina per un totale di quasi 10 chilogrammi.

La perquisizione si è poi estesa nell'abitazione di uno dei due, a Urago d’Oglio. Scoperto e sequestrati altri 25 panetti di cocaina per un totale di oltre 29 chili, nascosti nell'intercapedine di un mobile. Nell'auto sono state trovate inoltre 34.500 euro in banconote di vario taglio, un bilancino di precisione e una macchina per il confezionamento sottovuoto, oltre a varie bustine.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook