Martedì, 26 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
LA SENTENZA

Metro leggera di Cosenza, il Consiglio di Stato dà ragione al Comune

di

Ennesima svolta giudiziaria, a sorpresa per il mega cantiere della metropolitana leggera Cosenza-Rende-Università della Calabria.

Un provvedimento d'urgenza, volto a sospendere immediatamente l'efficacia dell'ordinanza resa dal Tar Calabria sui lavori di Viale Mancini, è stato emesso stamattina dal Consiglio di Stato che ha accolto la richiesta presentata dal legale di fiducia del Comune di Cosenza, l'avvocato Benedetto Carratelli.

«Il decreto del supremo consesso della giustizia amministrativa - spiega il professionista - paralizza gli effetti dell'ordinanza cautelare resa dal Tribunale amministrativo regionale di Catanzaro nel giudizio promosso da Milena Gabriele s.r.l., società che gestisce un impianto di rifornimento su viale Parco, che lamentava il calo di clientela a seguito dei lavori sul viale.

Tale provvedimento del Consiglio di Stato ha effetti provvisori fino al 14.3.2019, giorno in cui dovrà essere discussa l'istanza cautelare nel contraddittorio tra le parti».

Nel frattempo, quindi, potranno proseguire i lavori sul viale che rientrano nell'accordo di programma sottoscritto tra Regione Calabria, Comune di Cosenza, Comune di Rende e Provincia di Cosenza. Anche successivamente alla decisione del Tar il cantiere era comunque rimasto in vita, pur tra le proteste di molti cittadini contrari all'opera, bloccandosi solo nel tratto prospiciente la stazione di servizio della signora Gabriele.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook