Lunedì, 25 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Fuscaldo, disabile grave da sette mesi senza assistenza domiciliare

di
disabile, fuscaldo, senza assistenza domiciliare, Cosenza, Calabria, Cronaca
Il Comune di Fuscaldo

Figli di un dio minore. Disabili troppo spesso abbandonati e costretti ad affrontare senza un aiuto le problematiche legate all’assistenza. Gente malata, con gravi patologie che dovrebbe avere alcuni diritti garantiti.

Sette mesi di appelli, di promesse fatte e non mantenute. Poi il silenzio. La sospensione del sostegno domiciliare a un disabile grave approda all’attenzione del governo cittadino. A sollevare la problematica sono i gruppi consiliari di opposizione “Il futuro che vogliamo” e “Fuscaldo è noi”. I rappresentanti consiliari dei due movimenti Andrea Filetta, Maria Concetta Carnevale, Filomena Trotta e Franco Leta hanno posto la questione all’attenzione del sindaco Gianfranco Ramundo e dell’intera assise municipale.

Il problema risale addirittura a giugno dello scorso anno. A quanto pare mancano i fondi per l’aiuto. Sia da parte dell’Asp che del comune.

Leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Cosenza in edicola oggi

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook