Martedì, 25 Settembre 2018
OPERAZIONE

'Ndrangheta in Toscana
arresti e sequestro beni

Società del settore immobiliare in Toscana e una casa di cura per disabili in Calabria. Sono gli interessi economici legati alla 'Ndrangheta emersi nell'inchiesta che ha portato all'arresto di cinque persone e al sequestro di beni per 44 milioni di euro. Le attività sarebbero riconducibili a un trentanovenne originario di Gioia Tauro, già condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso con l'accusa di essere un appartenente alla 'ndrina dei Mole. Secondo quanto emerso dalle indagini, i suoi interessi economici, inizialmente orientati verso l'acquisizione di una casa di cura per disabili a Gizzeria Lido (Catanzaro), si sono poi spostati verso la Toscana, con la creazione di una holding di controllo di cinque società, tra cui due immobiliari con sede a Montecatini Terme (Pistoia), con cui sono state realizzate villette a schiera ed appartamenti a Buggiano (Pistoia) e Cerreto Guidi (Firenze). Ventinove gli immobili sequestrati, fra cui la casa di cura di Gizzeria Lido e 12 fabbricati residenziali in Toscana. Le indagini sono state coordinate dalle Dda di Firenze e Reggio Calabria e condotte dai finanzieri di Pistoia, di Firenze e dalla Dia di Reggio Calabria. Il blitz di oggi hanno impegnato anche i finanzieri di Reggio Calabria, Catanzaro e Lamezia Terme e uomini della Dia di Firenze.(ANSA)

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X