Sabato, 22 Settembre 2018
SAN LUCIDO

L’hanno picchiato a
sangue portandogli
via 20 mila euro

rapina, s. lucido, Calabria, Archivio

Attimi di terrore, poco dopo le 11,30, davanti alla cassa continua della filiale Carime di via Regina Elena. Un imprenditore di Fiumefreddo Bruzio, titolare di una catena di esercizi commerciali, è stato assalito da un paio di uomini armati mentre si accingeva a versare denaro contante nella cassetta di sicurezza dell’istituto di credito. L’azione è stata fulminea e non ha lasciato scampo al malcapitato. Dopo una breve colluttazione, l’uomo è stato colpito con inaudita violenza con calci, pugni sul volto e su tutto il corpo e poi fatto cadere a terra esanime e sanguinante. Arraffato il bottino (si parla di una cifra che si aggira tra i 15 e i 20 mila euro) i malviventi - protetti dal casco integrale - sono fuggiti a gran velocità a bordo di una moto di grossa cilindrata facendo perdere le loro tracce. Stordito ma ancora cosciente il malcapitato cliente ha trovato la forza di rialzarsi e di rifugiarsi all’interno della filiale bancaria. Impaurito e barcollante si è presentato agli occhi degli impiegati e degli altri clienti presenti in quel momento in sala con lo sguardo impietrito e il volto sanguinante per i colpi ricevuti anche dal calcio della pistola utilizzata dai banditi per portare a segno il loro progetto delittuoso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X